Rif. Carbonetto-Rif. Gardetta-sent. Dei fiori

Settembre 2020


Partenza: Loc. Gias Cavera Vallone dell' Arma di Demonte (CN) m. 1860 slm (Rif. Carbonetto)

Dislivello: m. 1110

Distanza:  km 38

Quota max:  m. 2460

Difficoltà: TC/OC

Ciclabilità salita: 100%

Ciclabilità discesa: 98%

Asfalto: 15%

Portage/spintage: metri 0 di dsl.


Si tratta di un percorso All Mountain che unisce due anelli, volendo è possibile pedalarli separatamente, il giro qui presentato,forma invece una sorta di otto. Il percorso solca per gran parte l’altipiano della gardetta, le due salite da affrontare sono sempre dolci e le due discese mai impossibili se non per brevi tratti. Il secondo sentiero, “sentiero dei fiori” è un single track molto panoramico ed esposto non consigliato a chi soffre di vertigini, comunque è possibile evitarlo rientrando su asfalto. Se non volete intossicarvi di polvere e scarichi vari, fate attenzione nel scegliere la giornata giusta poichè è molto frequentato da mezzi a motore di tutti generi.

Lo start è dal parcheggio del rifugio Carbonetto (m. 1880 slm), ristrutturato nel 2014 è posto in una posizione spettacolare. Si sale in asfalto per circa 6 km fino a raggiungere il colle Valcavera(2410 slm), qui si uniscono i due anellisi prosegue su strada bianca in leggerissima discesa, verso il Col della Bandia, si oltrepassano svariati baraccamenti militari storici e dopo circa 4 km di rilassamento si arriva al Col Margherita (m. 2420 slm).

Da qui ha inizio il single track in discesa, “percorso Occitano” con passaggi abbastanza tecnici ma suggestivi considerando che scorre alle pendici della Rocca Meja, il tutto termina all’alpeggio Glasdella Margherita (m. 2150 slm)si imbocca la strada bianca che si segue in discesa fino al Col del Preit (m. 2080 slmDal Colle del Preit, su strada bianca, occorre affrontare una salita di circa 300 metri di dsl. e 3 km per raggiungere il Rifugio Gardetta (2339slm), ma la salita non è ancora terminata, proprio fronte al rifugio occorre seguire un single track che porta sulla ex strada militare della gardetta e seguirla, in salita per circa 6 km  e 15 metri di dslpoi prosegue praticamente  in piano per circa 5 km  fino a raggiungere nuovamente il  colle di Valcavera.

Dal Colle Valcavera, ha inizio il sentiero dei fiori, single trackesposto che consiglio di evitare a chi soffre di vertigini e scendere in asfalto su strada già pedalata in salita. Per chi invece non ha problemi si gusterà questa splendida balconata avendo comunque cura di tenere sempre le antenne dritte e non distrarsi dal panorama sottostante. Il sentiero dei fiori è un traverso a mezza costa molto lungo, noi ne abbiamo percorso circa 6 km, poi siamo scesi nella valle del Serour per chiudere l’anello al rifugio Carbonetto.


Download
sentiero dei fiori.gpx
Documento XML 1.5 MB


Commenti: 0