TOUR DEI FORTI DI GENOVA


3 Maggio 2016

Partenza: Genova (Via Aldo Gastaldi) m. 12 slm 

Dislivello: m. 1520

Distanza:  km 45

Quota max:  m. 660

Difficoltà: OC+/OC

Ciclabilità salita: 90%

Ciclabilità discesa: 80%

Asfalto: 15%


Percorso molto impegnativo, adatto ad Ottimi ciclisti con buona preparazione atletica,  un giro panoramico su gran parte della costa Genovese ed i suoi Forti.
La partenza è fissata dalla zona del cimitero (Marassi), noi abbiamo trovato parcheggio in Corso Aldo Gastaldi e da qui abbiamo iniziato il tour in senso orario.
Attraversato il ponte della ferrovia si costeggia il cimitero, si attraversa il Torrente Bisagno in direzione sant’Antonino e tramite un stradina molto stretta si raggiunge il parco avventura GENOVA RIGHI, la salita prosegue in direzione del parco di Peralto, bellissima zona attrezzata con percorsi fitness.
Ha inizio la strada bianca panoramica e la vista alla miriade di forti a protezione della vecchia Genova.
Lasciamo alle nostre spalle il FORTE SPERONE e su breve deviazione facciamo visita al FORTE PUIN. Con non poca fatica si pedala su sentieri sommersi da pietre fisse a gradoni impegnativi, i monta e smonta sono frequenti, deviamo verso ponente in direzione del FORTE FRATELLO MINORE, qui la storia la fa da padrona, ovunque si gira lo sguardoi si intravedono FORTI, ogni colle o cima è impegnato da strutture storiche a difesa di Genova compreso MURA antiche a cui è dedicato gran parte del percorso.
Un breve single track ci porta in quota alla volta del FORTE FRATELLO MAGGIORE……quest’ultimo è andato distrutto e non rimane praticamente nulla ma da qui, la vista si sofferma sul meraviglioso FORTE DIAMANTE che sta lì assolato in una cima non lontana da noi, per raggiungerlo tocca perdere 100 metri di  dlsl in single track impegnativo e riprendere a pedalare faticosamente su lastricato stretto e con tornantini ravvicinati, in fine si guadagnerà la quota più alta del percorso.
Dal lato Est della fortezza iha inizio la discesa seguendo un sentiero in cresta panoramicamente stupendo,  in breve  si rientra sul percorso pedalato precedentemente per la conquista del Forte Diamante, da qui ha inizio un’anello a sé che prevede la visita al forte BEGATO, (si consiglia vivamente a chi piace il tecnico dove è obbligo cercare costantemente la linea  con manovre trialistiche) quindi si svolta verso Ovest in direzione BEGATO su un taglio in falso piano…poi si volta pagina, discesa lunga e molto impegnativa seguita da una salita altrettanto dura di circa 250 m di dsl, poi si costeggia il FORTE DI BEGATO e seguendo il sentiero si chiude questo anello a sé che giunge nuovamente in zona del forte PUIN.
si piega a destra seguendo la lunga discesa in cresta poi una lunga scalinata da fare in sella, giunti a STAGLIENO si attraversa nuovamente il fiume Bisagno  e qui ha inizio la terza lunga risalita della giornata, in asfalto si va in direzione Sant’Eusebio poi su strada bianca sino alla cappelletta dei Cacciatori, qui si apre un panorama stupendo e volgendo lo sguardo in alto verso nord non passa in osservato il FORTE RATTI la sua lunghezza -circa m 220-  copre gran parte della cima del monte omonimo, noi gli passeremo al di sotto di circa 100 metri tramite la salita più dura della giornata, sulle mappe il nome del sentiero è “Pietraia” , tutto è detto, in effetti si cammina con bici al fianco per circa un km, poi si inizia nuovamente a pedalare raggiungendo una cava abbandonata ed in breve il FORTE RICHELIEU….che panorama ragazzi!!.
Ci attende L’ultima discesa della giornata, anche qui si segue il crestino fronte al forte che su single track monto tecnico porta a Chiappetto, e poi su breve asfalto si chiude il percorso.
 
Punti d’acqua: (Sant’Antonino km.6  m. 127)- (parco Peralto km 11 m.360)-(discesa verso Staglieno km 30 m.248).

 



Download
TourDeiFortiDiGenova (2).gpx
File GPS eXchange 125.0 KB


Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    carlo (lunedì, 09 maggio 2016 17:38)

    Complimenti ragazzi, da buon Genovese vi assicuro che avete fatto un GRAN BEL GIRO!!!
    La prossima volta che tornate vi consiglierei qualche piccola modifica alla vostra traccia per farvi godere ancora di più i tratti in discesa....
    complimenti ancora

  • #2

    Enzo (martedì, 10 maggio 2016 12:34)

    Grazie Carlo, i complimenti ricevuti da un local mi lusingano, sarebbe bene avere ulteriori consigli relativi alle discese...anche per chi in futurolegge i post ... Rinnovo i ringraziamenti, magari in futuro si può anche organizzare una uscita insieme

  • #3

    carlo (mercoledì, 11 maggio 2016 16:45)

    Ciao Enzo,
    con molto piacere, le uscite in compagnia sono sempre ben accette... Tra l'altro io e i miei compagni di pedalata volevamo allargare i nostri orizzonti e uscire un pò dalla Liguria....

  • #4

    Enzo (mercoledì, 11 maggio 2016 21:53)

    Dai... Combiniamo, .....davvero con molto piacere.
    appena la stagione lo permette partiamo con il programma prestabilito che c'è qui sul sito, altrimenti se volete proporre voi , qualcuno di noi c'è quasi sempre.... Rimaniamo in contatto