CONDOVE-COLLOMBARDO-SENT.569


10 Maggio 2015

Partenza: Condove (TO) m. 413 slm 

Dislivello: m.1700

Distanza:  km 36

Quota max:  m. 2106

Difficoltà: MC/OC

Ciclabilità salita: 100%

Ciclabilità discesa: 90 %

Asfalto: 30 %


Gradevole percorso ad anello con dislivello impegnativo, 13 km di discesa in single track tecnico e 1500 metri di dislivello negativo.

 

Da Piazza Martiri in Condove, ha inizio l'anello orario che prevede l'ascesa di circa 20 km passando dapprima da Mocchie e Dravugna poi si tralascia la deviazione per Vaccarezza ed Alpe Ghet dove terminano i 12 km circa di asfalto.

Si prosegue su strada bianca in ambiente aperto e molto panoramico, ulteriori 8 km di strada bianca portano al punto più alto del giro riconoscibile da un grosso "omino" in pietra.

 

Ora tocca alla lunga discesa, si passa vicino l'Alpeggio (Tomba di Matolda) lambendo il promontorio omonimo,  

si prosegue tralasciando il bivio per l'Alpe della Sagna e subito scorge la sagoma dell'imponente Santuario del Col Lombardo, meta del percorso.

Dal Colle si scende verso la Val Susa, inizialmente si scende per pratoni tenendo come punto di riferimento l'alpeggio sottostante, da quest'ultimo ha inizio un lungo single track.

L'ambiente circostante è molto bello, il sentiero tecnico richiede Ottime Capacità, gran parte della discesa è su pietre fisse, la linea da seguire non è scontata...bisogna studiarsela tempo zero e non manca qualche brevissimo tratto dove la ciclabilità viene meno.

Giunti a Pratobotrile, sempre su sentiero 569,  si approfitta dei tagli per evitare l'asfalto.

Dopo aver passato il borgo di Lajetto si segue per Condove terminando la discesa che è la vera chicca del giro (per gli amanti del genere). 

 

Punti d'acqua: molti lungo la salita, l'ultima utile a DRAVUGNA

 

 

 



Download
Colombardo.gpx
File GPS eXchange 172.8 KB

Commenti: 0